Cappa biohazard a flusso laminare verticale classe II Cyto Activa

La cappa è stata studiata per la protezione globale di operatore, prodotto e ambiente.

Le cabine biohazard Cyto Activa sono macchine in classe II tipo A / B3, con apertura frontale, richiamo d’aria dall’esterno verso l’interno, flusso d’aria sterile laminare verticale in classe ISO 5 (norma 14644-1) all’interno della camera di lavoro, 1 filtro HEPA in downflow ed espulsione e 1 ulteriore stadio di filtrazione HEPA sotto al piano di lavoro.

La cappa è caratterizzata da un design moderno ed elegante, da un’elettronica tecnicamente avanzata e da una notevole semplicità di manutenzione.

Caratteristiche principali

-    carpenteria esterna in lamiera (spessore 12/10), verniciatura epossidica RAL 7035

-    carpenteria interna in acciaio inox AISI 304 finitura scotch-brite

-    piano di lavoro forato composto da più segmenti in acciaio inox facilmente estraibili e sterilizzabili in autoclave

-    vasca porta filtri e raccolta liquidi in acciaio inox sottostante il piano di lavoro

-    vetro frontale di protezione temperato (spessore 6 mm) apribile a ribaltina con allarme acustico di errata condizione operativa (Cyto Activa) o a saliscendi motorizzato (Cyto Activa VE)

-    due filtri assoluti (HEPA), estraibili dalla parte frontale e superiore, con efficienza superiore al 99,995% MPPS su particelle con diametro uguale o superiore a 0,3 micron, conformi a tutte le normative, con certificato del costruttore.

-    terzo stadio di filtrazione assoluta su filtri assoluti HEPA ad alta portata posti sotto al piano di    lavoro. Sistema di cambio filtri mediante sacco in PVC trasparente (bag in – bag out)

-    plenum rigido a tenuta dinamica

-    flusso laminare generato da motoventilatori alta qualità a controllo elettronico in grado di compensare le perdite di carico dovute al progressivo intasamento dei 3 stadi di filtrazione con filtri assoluti installati

-    regolazione automatica indipendente della velocità dell'aria di downflow e dell’aria di exhaust (barriera  frontale) per la compensazione automatica dell'intasamento dei filtri.

-    predisposizione mediante collare  250 mm per la eventuale canalizzazione all'esterno dell'aria espulsa (opzionale)

-    prese DOP test sul flusso di downflow e sul canale di exhaust

-    n°2 rubinetti valvolati per gas combustibile e per gas vari

-    n°1 presa elettrica interna da 4A; 230 V 50/60 Hz per piccole strumentazioni (grado di protezione IP65)

Quadro di controllo

Sul quadro di comando, che racchiude la scheda elettronica controllata da un microprocessore di nuova generazione, sono presenti:

-        selettore generale O/I con comando a chiave

-        tastiera a membrana (soft-touch) a protezione antistatica 

-        display tipo LCD varie informazioni in tempo reale, quali con indicazione costante della velocità del flusso laminare verticale e della barriera frontale, visualizzati in metri al secondo, portata dell'aria temperatura camera di lavoro, e diverse altre informazioni

-        pulsante di emergenza per aumento di quantità di aria espulsa (barriera)

-        contaore elettronico digitale di funzionamento generale della macchina

-        timer con conteggio di ore di funzionamento lampada germicida U.V.C. a scalare con preavvertimento di fine vita lampada (se lampada installata)

-        allarme acustico e visivo per:

-        cristallo frontale in posizione non corretta

-        velocità aria di LAF o BARRIERA insufficiente o troppo elevata

-        timer di raggiunto limite temporale massimo di uso filtri assoluti installati, con segnalazione di necessità di prossima sostituzione

-        funzionamento difettoso dei motoventilatori o guasto in corso

-        pulsanti di azionamento elettrovalvola controllo ingresso gas, di alimentazione presa elettrica interna, di accensione luci led ed U.V.C. (interblocco in alternativa), di accensione motoventilatori e led presenza rete elettrica. 

-        pulsante di emergenza integrato su tastiera comandi, con possibilità di aumentare la velocità del flusso d’aria in espulsione (barriera protezione operatore)

Caratteristiche tecniche

     -        raccordo scarico esterno:                               250 vert (ext mm) (opzionale per trasformazione da classe II tipo A, al tipo B3)

-        rumorosità:                                                      < 60 dBA

-        incremento termico:                                         < 4 °C

-        efficienza di filtrazione:                                    > 99,995% MPPS (su diam.0,3 micron)

-        velocità media LAF:                                         > 0,40 m/sec (di default)

-        velocità media barriera:                                     > 0,45 m/sec (di default)

-        intensità luminosa sul piano di lavoro:               > 800 lux

-        alimentazione elettrica:                                      230 V ; 50/60 Hz

-        potenza assorbita:                                             1,00 Kw 

-        altezza apertura frontale in posizione lavoro:     200 mm

dimensioni esterne totali CYTO ACTIVA VE:

-       Cyto Activa 90 VE:  985 x 800 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 120 VE:  1285 x 800 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 150 VE:  1465 x 800 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 180 VE:  1895 x 800 x 2100 mm (L x P x h)

dimensioni utili interne:

-       Cyto Activa 90 VE:  915 x 680 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 120 VE:  1220 x 680 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 150 VE:  1400 x 680 x 2100 mm (L x P x h)

-       Cyto Activa 180 VE:  1830 x 680 x 2100 mm (L x P x h)

peso netto Cyto Activa:

-       Cyto Activa 120: 280 kg

-       Cyto Activa 180: 350 kg

peso netto Cyto Activa VE:

-       Cyto Activa 90 VE:  250 kg

-       Cyto Activa 120 VE: 290 kg

-       Cyto Activa 150 VE: 320 kg

-       Cyto Activa 180 VE: 360 kg

Conformità

Cabina di sicurezza contro rischi biologici (BIOHAZARD), con zona di lavoro protetta da flusso laminare verticale in classe ISO 5 (Norma EN 14644-1), versione da banco, classificate classe II tipo A/B3 e quindi idonee alla manipolazione di patogeni a basso e medio rischio biologico.

Costruita in conformità a:

- Normativa Europea UNI-EN 12469-200

- 2006/42/CE Direttiva macchine/Directive on machinery/Directive relative aux machines

- 2014/30/UE Direttiva compatibilità elettromagnetica/Electromagnetic Compatibility Directive/Directive sur la compatibilité électromagnétique

- CEI EN 61010-1:2010 (Prescrizioni di sicurezza per apparecchi elettrici di misura, controllo e per utilizzo in laboratorio)

Cappe Cyto activa

Dotate di:

n°1     supporto speciale da pavimento

n°1     piano di lavoro forato scomponibile

n°1     pannello di chiusura frontale “notturno” con chiave

n°1     ventilatore centrifugo principale

n°1     ventilatore centrifugo in espulsione

n°2     lampade LED

n°3     stadi di filtrazione mediante filtri HEPA

n°2     rubinetti valvolati per gas vari

n°1     presa elettrica da 4Amp. 230 V

          cavo di alimentazione elettrica 230 V - 50 Hz  provvisto di spina di tipo unel/schuko

Cyto activa VE

Dotate di:

n°1     supporto speciale da pavimento

n°1     piano di lavoro forato scomponibile

n°1     vetro frontale a scorrimento verticale motorizzato a chiusura totale

n°1     ventilatore centrifugo in downflow

n°1     ventilatore radiale in espulsione

n°2     lampade led

n°3     stadi di filtrazione mediante filtri HEPA H14

n°2     rubinetti valvolati per gas vari

n°1     presa elettrica da 4Amp. 230 V

          cavo di alimentazione elettrica 230 V - 50 Hz  provvisto di spina di tipo unel/schuko

SCARICA LA SCHEDA QUI:

CYTO ACTIVA.pdf (815007)